riga
Scarica il Flash Player per visualizzare il filmato!!
Home arrow Pubblicazioni

Punto contro Hitler: un sorriso agli aguzzini. Beato Tito Brandsma. Carmelitano martire.
di Monastero di Concenedo
 

Editore : Mimep Docete – Padri Carmelitani

Pessano (MI) 1999

Tito Brandsma (1881-1942), carmelitano calzato, olandese, fu lustre studioso e docente universitario, giornalista affermato e pure malato cronico. Appassionato ricercatore di Dio nella sua stessa preghiera e nelle esperienze dei grandi mistici, egli non dimenticò il suo mondo storico, in cui stava per profilarsi l'immane tragedia del nazismo.
Un filosofo chiuso nel suo pensiero? Un carmelitano rinchiuso nella solitudine della cella? Un Magnifico Rettore in carriera?
Nulla di tutto questo. P. Tito fu un filosofo aperto al dialogo contemporaneo; un carmelitano amante e orante nel silenzio della sua cella; un Magnifico Rettore che diede nuovo impulso agli studi. Tutto il suo operare era attraversato dal servizio e dalla dimenticanza dì sé. Il fragile bambino, detto "PUNTO" per laa statura piccola, divenne invece un Vero gigante. Che la furia barbara delle SS potesse essere messa a tacere da un "SORRISO", sembra proprio un'ironia fanciullesca. Eppure fu la realtà di un eroismo coltivato nella Vita religiosa, che trovò fa sua fioritura proprio nelle ceneri spente di Dachau. Da questo luogo di orrore e di morte ci parla di perdono, di dedizione fraterna e di impegno, nel nostro specifico ambito di vita. Insieme con una buona dose di sano humour.


- 0 voto (1543 visite)
Solo gli utenti registrati possono valutare i libri e scrivere i commenti
Nessun commento al libro

[Indietro]

Chi e' online

Davar

“In quel giorno direte: «Lodate il Signore, invocate il suo nome; manifestate tra i popoli le sue meraviglie, proclamate che il suo nome è sublime.” (Isaia 12:4)

Powered by BibleGateway.com